Catalogo Autori

Alberto  Gentili

Alberto Gentili

Alberto Gentili, (Roma, 1961) ha collaborato con la RAI e L’Espresso. Ha seguito i grandi fatti di cronaca nazionale e internazionale degli ultimi anni, come l’attacco al World Trade Center di New York l’11 settembre 2001. Attualmente è responsabile del servizio politico parlamentare a Il Messaggero. Ha pubblicato i romanzi Liberami amore e Come doveva finire, entrambi editi da Garzan

Pensiero Libero

titolo libro

Romanzo

“Ho potuto frequentare la scuola di un grande maestro come Giovanni Marcora - un politico che ha fatto la guerra partigiana, poi l’imprenditore, dagli ideali molto forti - e ancora oggi, in tempi di deboli voci, sento la mancanza di personalità come la sua. Vivo un Paese politicamente privo di nerbo, disorientato negli ideali, apparentemente appagato e dunque a disagio nel riconoscersi sui terreni della crisi, portato a cercare protezione piuttosto che a liberare risorse ed energie. E’ venuto meno un pensiero forte.
La politica democratica, quella retta dalla base, è l’unica che può tornare a fungere da scuola per la classe dirigente del Paese con la quale, poi, può chiedere che venga riconosciuta la sua fondamentale professionalità per creare le soluzioni sulle richieste dei Cittadini.
Il dovere della politica è di innalzare il livello e la qualità della motivazione che sta alla base di un progetto. E’in questo gesto che ritroveremo la speranza che i nostri cuori stanno smarrendo e gli occhi nuovi per guardare al futuro di cui abbiamo diritto.” 
 

Come doveva finire

titolo libro

Romanzo

Luca Mancini, detto "Chat", è il buttafuori di una discoteca frequentata dagli adolescenti. O almeno lo era, finché non gli hanno sfondato il cranio. Per il commissario Cappa e il suo vice Berti, l'indagine parte dal Peter Pan, il locale dove lavorava Chat. E dai ragazzi e dalle ragazze che il sabato mattina vanno a scuola e il pomeriggio affollano la discoteca. È proprio nei luoghi come il Peter Pan che scatta la trappola delle tre s: soldi sesso & sostanze. Il tutto condito da una quarta s, quella di social network, capace di rendere la miscela ancora più opaca e inquietante. "Come doveva finire" ci guida, con la tensione di un'inchiesta difficile, all'interno di un mondo insieme vicino e lontano, quasi impenetrabile, chiuso in sé stesso: quello degli adolescenti, con i loro sogni e le loro ferite, i loro riti e le loro prepotenze, le loro arroganze e la loro ingenuità, spesso vissute in vite parallele. Cappa e Alessia, la mamma di Anna, una delle ragazze più carine del Peter Pan, scopriranno quello che si nasconde sotto una apparente normalità. Un vero inferno, un labirinto di torbido disagio che solo la cronaca nera riesce a illuminare: "Come doveva finire" ce lo fa scoprire con la suspense di un'indagine piena di sorprese..

Liberami amore

titolo libro

Romanzo

Amina è arrivata vicino a Pavia con la sua famiglia dall'Afghanistan via Germania, in fuga dalla tragedia del suo paese. Ha 20 anni, una gran voglia di vivere e cerca la libertà. Una sera va a ballare al "Disco-play" di Sirmione e incontra Tano: fa l'avvocato ha diversi anni più di lei e sa cos'è la vita. È un'attrazione forte, ma è anche una storia impossibile: lui ha già una famiglia, e i genitori di lei non potranno mai accettare una situazione del genere.